La Montagna Spaccata

Tra i luoghi più suggestivi toccati dall'Anello Piccole Dolomiti vi è la Montagna Spaccata (località San Quirico - Recoaro Terme), una sorprendente fenditura nella roccia attraversata da corsi d'acqua e cascatelle.




NARRA LA LEGGENDA, CHE NEGLI ANNI LONTANI CHE SI PERDONO NEL TEMPO, NEL VALLONE ALLORA SOLITARIO, DOVE OLTRE UN SECOLO FA SORSE LA LOCANDA ALLA MONTAGNA SPACCATA, VIVESSERO DELLE BELLISSIME ANGUANE. QUESTE FEMMINE AMMALIANTI SI POTEVANO VEDERE DI NOTTE QUANDO, CON LA LUNA PIENA, SI UDIVANO CANTARE E SI VEDEVANO DANZARE SPLENDIDE E LUCENTI TRA LE ROCCE. QUESTI SPIRITI FATATI ESERCITAVANO IL LORO FASCINO SUGLI UOMINI, SOGGIOGANDOLI.

PASSÒ IN QUEI BOSCHI IL GIOVANE MONTANARO GIORDANO; VIDE UNA MERAVIGLIOSA CREATURA DAI LUNGHI CAPELLI DI NOME ETELE E SE NE INNAMORÒ. I VECCHI E SAGGI MONTANARI CERCARONO IN TUTTI I MODI DI DISSUADERE IL GIOVANE DAL PROPOSITO DI SPOSARE LA FANCIULLA, ESSENDO ESSI A CONOSCENZA CHE UN SORTILEGIO GRAVAVA SUL FUTURO DI ETELE: SAREBBE SVANITA QUANDO SUA MADRE, LA MAGA DEL BOSCO, FOSSE MORTA. LA STESSA MAGA IMPIETOSITA DALL’AMORE INFELICE CHE SAREBBE SORTO DA QUESTA UNIONE, PARLÒ A GIORDANO. MA NULLA VALSE A FARGLI CAMBIARE IDEA: L’AMORE PER LA MERAVIGLIOSA ANGUANA ERA TALE, DA SFIDARE QUALSIASI PRESAGIO!

SI SPOSARONO ED ABITARONO IN UNA CAPANNA COSTRUITA DAL GIOVANE MONTANARO CON TRONCHI DI ABETE. NON POTEVANO SOGNARE UN A FELICITÀ PIÙ GRANDE. MA UNA TRISTE ALBA D’ESTATE LA MAGA MORÌ: TUTTO IL VALLONE FU AVVOLTO DA UN TRAGICO SILENZIO. I DUE DORMIVANO DOLCEMENTE ABBRACCIATI, ETELE BACIÒ LO SPOSO E CERCÒ DI LEVARSI SENZA DESTARLO. MA I SUOI LUNGHI CAPELLI SI MOSSERO E LO SVEGLIARONO. ETELE FUGGÌ PER ANDARE INCONTRO AL SUO TRISTE DESTINO. INSEGUITA DALLO SPOSO, GIUNSE AI PIEDI DI UNA RUPE ALTISSIMA, CHE LE SBARRAVA IL PASSO. SI VOLSE E VIDE GIORDANO CHE STAVA PER RAGGIUNGERLA.

L’INCANTESIMO SI MANIFESTÒ: UN ALTO BOATO SCOSSE LA TERRA E LA RUPE SI SPACCÒ IN TUTTA LA SUA ALTEZZA ED ETELE, ATTIRATA ALL’INTERNO, SCOMPARVE VERSO IL CIELO. GIORDANO TENTÒ DI VARCARE L’ENORME FENDITURA, MA UNA SCROSCIANTE CASCATA D’ACQUA LO FERMÒ E LO RESPINSE VERSO VALLE.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag